riguardo i "poteri"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

riguardo i "poteri"

Messaggio  fox il Sab Nov 03, 2007 2:58 pm

Spesso nei libri orientali si legge di poteri paranormali, facoltà psichiche, e mi son sempre chiesto in che modo fossero collegate alla realizzazione del sè e alla illuminazione. Talvolta ho pensato che facessero parte del percorso, ovvero più poteri avevi più eri vicino alla illuminazione. Ieri ho letto un trafiletto su di un libro che mi ha chiarito un pò questo dubbio.
Si parlava di persone (in india) che teletrasportavano oggetti a distanza (la cosa alla fine era un furto!!) oppure che in vent'anni di pratica riuscivano a generare fuoco dalla bocca. A riguardo Swami Rama dice:


Più tardi realizzai che, per la maggior parte, questi fenomeni erano trucchi. Quando invece erano genuini, si trattava di magia nera. La spiritualità non ha nulla a che fare con questi miracoli. Il sentiero dell'illuminazione è diverso dalla coltivazione intenzionale dei poteri.
Ho scoperto in seguito, dopo averlo sperimentato e appurato di persona, che questi poteri psichici hanno poco valore. Al contrario, possono costituire dei seri ostacoli sul sentiero dell'illuminazione. Col tempo capii che tutte quelle siddhi non sono altro che ombre nella luce.
Troppe persone hanno sprecato tempo ed energia in tali distrazioni. Chiunque voglia sviluppare le siddhi può farlo e può dare dimostrazione esibendosi in prodezze sovrannaturali. L'illuminazione, però, è una cosa completamente diversa.
I miracoli eseguiti da Buddha, da Cristo e da altri grandi saggi erano spontanei e avevano uno scopo. Non venivano eseguiti per motivi egoistici o per impressionare gli altri.
Sul sentiero dello Yoga, qualche volta si incrociano le siddhi. Uno yogi che non le brama potrebbe riceverne una, pur non desiderandola; ma colui che è consapevole dello scopo della propria vita, non ne abusa mai. L'abuso delle siddhi rappresenta la sconfitta di uno yogi.

Swami Rama. La mia vita con i maestri himalayani.

fox

Numero di messaggi : 477
Età : 38
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 27.10.07

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: riguardo i "poteri"

Messaggio  Ste il Sab Nov 03, 2007 5:53 pm

Si, anchio la sapevo così...
I "poteri" sembra che si incontrino necessariamente a un certo punto della ricerca, ma tutti i grandi testi che parlano di questi argomenti mettono in guardia da questa cosa.

Sembra che molti grandi meditatori si incastrino quando raggiungono uno di questi poteri pensando in un certo qual modo di essere "arrivati". In questo modo spesso interrompono il sentiero graduale verso l'illuminazione e a volte perdono anche le realizzazioni raggiunte.

Pare che la maggior parte dei miracoli di Gesù e di tutte le altre persone davvero realizzate fossero inconsapevoli. Si capisce bene nel tratto del vangelo in cui si parla della donna malata di emorragie. dice una cosa di questo tipo: la a donna era in mezzo alla folla e l'unica cosa che riuscì a fare fu toccare un lembo del suo mantello. Egli disse "chi mi ha toccato?ho sentito una forza uscire da me" i suoi discepoli dicevano :"sei pazzo?Con tutta questa gente, tutti ti urtano, come puoi dire chi mi ha toccato?" La donna venne istantaneamente guarita. Gesù però ne era completamente inconsapevole, semplicemente il suo corpo faceva da tramite era un ponte per l'energia che serviva alla donna per guarire.

Spesso come al solito, noi persone comuni diamo importanza alle cose vistose, che fanno scena, invece i grandi maestri ci mettono in guardia e dicono che è più importante realizzare un minuto di compassione verso gli esseri piuttosto che imparare a levitare. (anche Lama Tzong Kapa antico maestro tibetano lo ripete più volte)

Ste

Numero di messaggi : 459
Età : 37
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 27.10.07

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: riguardo i "poteri"

Messaggio  fox il Sab Nov 03, 2007 6:17 pm

Ste ha scritto:Gesù però ne era completamente inconsapevole, semplicemente il suo corpo faceva da tramite era un ponte per l'energia che serviva alla donna per guarire.
anche nel libro sugli sciamani che ho letto viene fuori una cosa del genere, lo sciamano come tramite delle energie naturali, non come super uomo. credo che uno poi impara anche come dove perchè usarle queste energie, ma di sicuro non sono "sue", anche perchè se avesse un "io" così grande penso non ce le avrebbe nemmeno ste facoltà Suspect

fox

Numero di messaggi : 477
Età : 38
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 27.10.07

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: riguardo i "poteri"

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 6:56 pm


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum