Il nostro percorso...

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Il nostro percorso...

Messaggio  fox il Mer Nov 07, 2007 4:23 pm

Fra ha scritto:
chiedo parere a voi metidabondi..quando porto l'attenzione dento di me e poi sulla respirazione, mi sembra già di pensare!già è molto difficile uno stato senza pensieri, ma quello sul repiro conta o meno?[/quote]
da super ignorante ti dico che è normale pensare al respiro quando ti dicono di portarci attenzione (anche solo per il fatto che ti impegni per farlo, invece di farlo naturalmente) , però intanto:
-se pensi a quello eviti di pensare alle altre mille cose
-impari a focalizzare l'attenzione su qualcosa di specifico senza andare in giro continuamente coi pensieri
-ti abitui a portare l'attenzione dentro di te invece che fuori
-impari a regolare il respiro e a renderlo più armonioso, che sembra sia una delle chiavi degli stadi meditativi

secondo me quando a un certo punto lo fai istintivamente il pensiero sul respiro sparisce, e magari lì non rimane davvero più nulla, ma all'inizio è chiaro che la mente ti segua in questa cosa "nuova da fare" .

fox

Numero di messaggi : 477
Età : 38
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 27.10.07

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il nostro percorso...

Messaggio  Ste il Mer Nov 07, 2007 4:27 pm

Fra ha scritto:
chiedo parere a voi metidabondi..quando porto l'attenzione dento di me e poi sulla respirazione, mi sembra già di pensare!già è molto difficile uno stato senza pensieri, ma quello sul repiro conta o meno?

Certo che va bene, se tu riesci a pensare solo al pensiero, apriti cielo, è già un miracolo!
I tibetani dicono che è impossibile fermare completamente la mente, ma la si può far andare dove vuoi tu.E più sottile è il posto dove la fai andare meglio è, il respiro è un posto molto sottile, quindi va bene.Anche se pensi "inspiro espiro" va bene, o se tieni solo l'attenzione sul respiro senza parlare a mente.

basta che non ti addormenti...
Sleep

Ste

Numero di messaggi : 459
Età : 37
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 27.10.07

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il nostro percorso...

Messaggio  Clà il Gio Nov 08, 2007 12:39 pm

a volte ho provato a fare questi esercizi (facevo un corso di teatro e ci facevano "training autogeno", era molto bello e alla fine ero rilassatissima)
ma a parte queste prove, cercare di incanalare il pensiero è sempre stato arduo per me..
a volta capita che dal vortice di pensieri che ho sento quasi una senzazione simile alla nausea
confused

Clà

Numero di messaggi : 31
Età : 33
Localizzazione : londra..see magari
Data d'iscrizione : 30.10.07

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il nostro percorso...

Messaggio  fox il Gio Nov 08, 2007 12:56 pm

Clà ha scritto:a volte ho provato a fare questi esercizi (facevo un corso di teatro e ci facevano "training autogeno", era molto bello e alla fine ero rilassatissima)
ma a parte queste prove, cercare di incanalare il pensiero è sempre stato arduo per me..
a volta capita che dal vortice di pensieri che ho sento quasi una senzazione simile alla nausea
confused
mai provato ad andare oltre quella nausea??? magari c'è qualcosa di bello Smile

fox

Numero di messaggi : 477
Età : 38
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 27.10.07

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il nostro percorso...

Messaggio  Ste il Gio Nov 08, 2007 2:46 pm

Clà ha scritto:a volte ho provato a fare questi esercizi (facevo un corso di teatro e ci facevano "training autogeno", era molto bello e alla fine ero rilassatissima)
ma a parte queste prove, cercare di incanalare il pensiero è sempre stato arduo per me..
a volta capita che dal vortice di pensieri che ho sento quasi una senzazione simile alla nausea
confused

Non è che devi sforzarti di incanalare il pensiero, prova a ricordarti cosa facevate a quel training autogeno, l'importante è iniziare a rilassarsi, per incanalare il pensiero si vedrà. di solito viene bene sdraiati, magari prendere in considerazione ogni parte del corpo, una alla volta e pensare di rilassarle con calma ogni volta che si espira si rilassa una parte del corpo, questo forse può aiutare.

Ste

Numero di messaggi : 459
Età : 37
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 27.10.07

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il nostro percorso...

Messaggio  ester_tigro il Ven Nov 09, 2007 9:47 pm

ho preso Il libro arancione di Osho....credo che mi sarà utile Smile

ester_tigro

Numero di messaggi : 340
Età : 33
Localizzazione : Macomer-Sassari
Data d'iscrizione : 29.10.07

Vedere il profilo dell'utente http://www.myspace.com/ester_tigro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il nostro percorso...

Messaggio  fox il Sab Nov 10, 2007 1:51 pm

ester_tigro ha scritto:ho preso Il libro arancione di Osho....credo che mi sarà utile Smile
Smile bello, io quello ancora non l'ho trovato in giro, poi ci dici com'è

fox

Numero di messaggi : 477
Età : 38
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 27.10.07

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il nostro percorso...

Messaggio  ester_tigro il Ven Lug 04, 2008 11:28 am

eccomi qui....avevo completamente dimenticato questo topic, era finito infondo alla pagina!
rileggendolo ho ripercorso un pezzetto della mia strada ma mi sono accorta che è incompleta, nel mentre sono andata un pò avanti...alcune cose che ho scritto qui, e che sono state importanti, in questo periodo non fanno più parte del mio quotidiano, ad esempio lama michel....un pò per mancanza di tempo un pò per pigrizia ho smesso di ascoltarlo, è sempre lì che aspetta e sicuramente un giorno riprenderò me devo essere ben predisposta a mettermi in ascolto.
Da un pò di tempo preferisco leggere, forse perchè ho bisogno di impegnare la mente attivamente, sono molto stanca e quindi mi viene difficile trattenere la mente ad ascoltare, andrebbe per i fatti suoi...questo non significa che mi sono fermata Smile

Dopo il Libro Arancione di Osho ne ho letto altri e infine la Bibbia di Rajneesh, che è un pò un sunto, contiene tutto il suo pensiero e i suoi insegnamenti detti senza mezzi termini, senza paura di offendere nessuno perchè sono discorsi rivolti ai suoi seguaci e quindi molto più diretti di altri, poi ho sentito il bisogno di fermarmi con lui, di leggere altro...magari un giorno ci tornerò...

Il libro che ho ora in mano è "Un altro giro di giostra" di Tiziano Terzani e di questo voglio farvi leggere una cosa che io non riuscivo a smettere di leggere....mi sono fermata a quella pagina, leggevo, pensavo e sorridevo, rileggevo...e risorridevo Smile

"Nelle religioni, secondo il Swami, l'uomo finisce sempre per restare con una limitata visione di sé, appunto perché tutto ciò che l'Io percepisce è fuori dall'Io, e perché l'uomo prende per realtà indiscutibile quella distinzione fra sé e quello che percepisce e conosce. Esattamente come fa l'onda, che vede l'oceano come una cosa diversa da sé. Eppure, appena l'onda si rende conto che è fatta d'acqua, che le altre onde sono fatte d'acqua e che l'oceano intero è solo acqua, il suo senso di inadeguatezza, di separazione, svanisce.
Così è anche per l'uomo, diceva il Swami. Non appena l'uomo scopre che lui stesso è la totalità, che non c'è dualità - fra creatore e creato, fra chi vede e ciò che è visto, fra se stesso e dio -, l'uomo si accorge anche che ciò che gli appare come un'esistenza separata, in realtà non è tale, perché niente esiste indipendentemente dalla totalità.
Il problema sono io, e io sono la soluzione. Capire questo è la vera liberazione: la liberazione dall'illusione di essere un'esistenza individuale, a sé stante, per prendere coscienza della propria perfetta unità col tutto. Individualità significa solo limitazione.
Il punto importante - diceva il Swami - è che l'onda non ha bisogno di diventare l'oceano, deve solo rendersi conto di essere l'oceano. Si è quello che si è. Non c'è da cambiare, c'è semplicemente da capire chi si è."

quello che dice il Swami non è molto diverso da quello che dice Osho, questo mi ha fatto pensare che le persone che ti danno la possibilità di fare un pezzetto di strada dentro di te possono essere diverse, sta ad ognuno di noi sentire che quella è la strada giusta...ed è per questo che il percorso di ognuno di noi è diverso, mi piace l'idea della "curva a gomito" di cui parlava Charo in un altro topic, infondo ci dirigiamo tutti verso il centro...non è pensabile che la strada sia rettilinea

ester_tigro

Numero di messaggi : 340
Età : 33
Localizzazione : Macomer-Sassari
Data d'iscrizione : 29.10.07

Vedere il profilo dell'utente http://www.myspace.com/ester_tigro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il nostro percorso...

Messaggio  fox il Ven Lug 04, 2008 1:47 pm

ester_tigro ha scritto:Dopo il Libro Arancione di Osho ne ho letto altri e infine la Bibbia di Rajneesh,
fico quel libro l'ho letto prue io!! Smile

ester_tigro ha scritto:cosa diversa da sé. Eppure, appena l'onda si rende conto che è fatta d'acqua, che le altre onde sono fatte d'acqua e che l'oceano intero è solo acqua, il suo senso di inadeguatezza, di separazione, svanisce.
fiiico, è vero, e il poterlo capire con la mente è un primo passo. Poi sentirlo dentro credo sia uno step successivo....

fox

Numero di messaggi : 477
Età : 38
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 27.10.07

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il nostro percorso...

Messaggio  Ste il Sab Lug 05, 2008 10:48 pm

ester_tigro ha scritto:cosa diversa da sé. Eppure, appena l'onda si rende conto che è fatta d'acqua, che le altre onde sono fatte d'acqua e che l'oceano intero è solo acqua, il suo senso di inadeguatezza, di separazione, svanisce.

E' un esempio che si trova in molti libri antichi e nuovi, ed effettivamente è l'esempio più comprensibile per spiegare il concetto del tutto uno. Proprio oggi leggendo La Matrix Divina di Gregg Braden ho ritrovato per l'ennesima volta queste parole, e come sempre fanno pensare e strappano un sorriso, quanto sarebbe bello poter mantenere sempre questa consapevolezza e la tranquillità che ne consegue. Un po' alla volta...

La Matrix Divina è un libro che trasmette molto questo senso di unità, come del resto Tutto è Uno di Michael Talbott, ma la Matrix Divina forse è decisamente più diretto e semplice da capire...o forse sono io che ormai ho reso mie alcune riflessioni. Daltronde saranno passati 5 anni da quando ho letto Tutto è Uno.

Ste

Numero di messaggi : 459
Età : 37
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 27.10.07

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il nostro percorso...

Messaggio  ester_tigro il Dom Lug 06, 2008 12:24 am

Dovevo prendere Tutto è uno ma nella libreria in cui l'avevo ordinato mi è stato detto che non sarebbe arrivato...allora ho scelto Un altro giro di giostra (non esco mai da una libreria senza un libro), sarà una coincidenza il fatto che hanno qualcosa in comune?

Comunque Tutto è uno lo voglio leggere, prima o poi lo troverò...

ester_tigro

Numero di messaggi : 340
Età : 33
Localizzazione : Macomer-Sassari
Data d'iscrizione : 29.10.07

Vedere il profilo dell'utente http://www.myspace.com/ester_tigro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il nostro percorso...

Messaggio  Ste il Dom Lug 06, 2008 4:22 pm

Comunque se non lo trovi puoi prendere la Matrix Divina che anche se non è così completo tratta gli stessi argomenti. Effettivamente tutto è uno non l'ho più visto in libreria.

Ste

Numero di messaggi : 459
Età : 37
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 27.10.07

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il nostro percorso...

Messaggio  fox il Lun Lug 07, 2008 11:24 am

ester_tigro ha scritto:Dovevo prendere Tutto è uno ma nella libreria in cui l'avevo ordinato mi è stato detto che non sarebbe arrivato...allora ho scelto Un altro giro di giostra (non esco mai da una libreria senza un libro), sarà una coincidenza il fatto che hanno qualcosa in comune?
Comunque Tutto è uno lo voglio leggere, prima o poi lo troverò...

saranno anche simili, ma credo che un libro come tutto è uno o quello della matrix divina siano oltre il libro di terzani, cioè siano capaci di aprirti la mente meglio (così a naso eh, visto che terzani non l'ho letto ma ne ho solo sentito parlare)

fox

Numero di messaggi : 477
Età : 38
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 27.10.07

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il nostro percorso...

Messaggio  ester_tigro il Lun Lug 07, 2008 11:33 am

no no, infatti non ho mica detto che sono uguali....ho solo trovato un piccolo spunto nel libro di terzani che mi ha fatto pensare a tutto è uno, tutto qui...

ester_tigro

Numero di messaggi : 340
Età : 33
Localizzazione : Macomer-Sassari
Data d'iscrizione : 29.10.07

Vedere il profilo dell'utente http://www.myspace.com/ester_tigro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il nostro percorso...

Messaggio  fox il Lun Lug 07, 2008 11:37 am

ester_tigro ha scritto:tutto è uno, tutto qui...
tutto è uno, tutto E' qui Wink

fox

Numero di messaggi : 477
Età : 38
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 27.10.07

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il nostro percorso...

Messaggio  ester_tigro il Dom Lug 20, 2008 4:59 pm

"Ero solo, ma dovunque posassi lo sguardo c'erano decine, centinaia, infinite altre esistenze. Dovunque c'era vita, in varie forme, in vari stadi: vita in continua creazione. Il Ragno Cosmico in quel momento stava tessendo la tela dell'universo, ogni parte tenuta assieme dallo stesso filo, come le perle della collana di Indra, ognuna capace di riflettere tutte le altre.
E il Ragno non aveva bisogno di un settimo giorno per riposarsi. Lui continuava a tessere. O era Vishnu che, in un altro bel mito, stava dormendo e l'intero universo altro non era che il suo sogno? Attenti a non svegliarlo, perchè tutto svanirebbe nel nulla!
Stupende queste visioni della creazione! Una creazione che avviene ora, che avviene continuamente. Non una creazione persa nel tempo, fatta in sei giorni. Non l'uomo creato prima della donna! E non l'uomo fatto a immagine e somiglianza del creatore! Perché è vero esattamente il contrario: è l'uomo che ha concepito il creatore a sua immagine e somiglianza. Che altro è, se non una proiezione dell'Io e delle sue passioni, quel dio delle religioni, geloso degli altri dei, selettivo in chi ama e vendicativo al punto da condannare per l'eternità chi, nel breve spazio d'una vita, può averlo offeso? Di tutto il creato solo l'uomo è fatto così. E solo umane sono quelle passioni che le religioni attribuiscono al creatore. Nel resto della natura non esistono. Il leone non è arrabbiato quando azzanna una gazzella. Ha semplicemente fame."


ester_tigro

Numero di messaggi : 340
Età : 33
Localizzazione : Macomer-Sassari
Data d'iscrizione : 29.10.07

Vedere il profilo dell'utente http://www.myspace.com/ester_tigro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il nostro percorso...

Messaggio  fox il Dom Lug 20, 2008 5:20 pm

eh gia Cool

fox

Numero di messaggi : 477
Età : 38
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 27.10.07

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il nostro percorso...

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 9:26 pm


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum